Strategie di marketing per ristoranti: 8 consigli

Le aziende del settore food e della ristorazione fanno affidamento sui nostri cinque sensi.

La ristorazione è sempre stata una questione di impressione duratura di gusto e sapori; il marketing del cibo viene infatti fatto principalmente allettando il ‘palato visivo’.

I ristoranti più famosi e riconosciuti in Italia così come le piccole catene di franchising (es. Pescaria)  hanno una cosa in comune: sono in primo luogo deliziosi da vedere.

Per poter sostenere un’attività ristorativa e alimentare il primo ingrediente essenziale è saper fare del buon cibo; ma devi anche sapere cosa vuole il tuo potenziale cliente e creare il desiderio per la tua offerta di prodotti.

Ecco 8 strategie di marketing altamente efficaci per il tuo ristorante:

.

1.Brand Positioning

Chi sei veramente? Sei un panificio o un bistrot? Ti identifichi con le persone nella tua zona o vuoi differenziarti dalla classica offerta locale?

Ecco alcuni esempi:

Sei un ristorante argentino che offre fantastici hamburger in una zona in cui la gente ama la cucina di pesce?

Se sei un bar, vuoi come clienti dei manager/lavoratori che collezionano tazze di caffè e corrono o studenti universitari seduti per ore con i loro laptop a studiare?

Quindi: devi essere sicuro del tuo pubblico di destinazione prima di fare qualsiasi mossa, tuttavia è essenziale ‘analizzarlo’ per capire cosa puoi aspettarti dai tuoi clienti.

.

2. Packaging del prodotto

Seguendo il vecchio motto: “Un libro si giudica dalla copertina” allo stesso modo un prodotto viene giudicato dalla confezione. Uno degli ingredienti principali su cui si concentrano i professionisti del marketing è la confezione del prodotto.

Questo non include solo la confezione letterale. Piuttosto, inizia con il design del logo di base del tuo marchio fino alla carta del menu e al modo in cui viene presentato sul tavolo.

A volte i loghi sui tuoi bicchieri, buste ecc. possono avere un forte impatto e ricorderanno ai tuoi clienti il tuo brand ogni volta che lo vedranno.

packaging

.

3. Email marketing

Avvia un programma di email marketing e crea una pianificazione mensile / trimestrale in modo che i tuoi post siano pertinenti e suddivisi in un periodo.

Le e-mail sono veloci e facili da inviare e tutto ciò di cui hai bisogno sono elenchi di e-mail di clienti potenziali e attuali.

Puoi inviare e-mail sulle tue nuove offerte di prodotti o contest, eventi entusiasmanti, buoni sconto per mantenere i clienti coinvolti.

.

4. Social Media Marketing

Instagram e Facebook sono le due piattaforme più grandi attraverso le quali i ristoranti e aziende food possono prosperare attraverso i social media. La gente ama fare clic sulle immagini del cibo.  Le persone amano pubblicare le foto di ciò che mangiano, scrivere recensioni e guardare il menù dei ristoranti attraverso i feed dei loro canali social.

Essere sui social con delle pagine curate e seguite quotidianamente non è solo utile, ma al giorno d’oggi è FONDAMENTALE. 

.

5. Blogging

Per aumentare la tua presenza online e sui social puoi iniziare a collaborare con food blogger professionisti e chiedere loro di scrivere recensioni o scrivere sulla tua attività.

E’ un’ottima strategia per raggiungere più persone e godere di una presenza online più dominante.

.

6. Ospitare eventi nei tuoi ristoranti

È possibile ospitare sagre gastronomiche ed eventi stagionali o occasionali come le celebrazioni del giorno di San Valentino per offrire alle coppie menù o pacchetti speciali. Questi eventi possono essere pubblicizzati online, tramite volantini e poster in base all’importanza del tuo evento.

Gli eventi aiutano anche nella consapevolezza del marchio e nel passaparola.

.

7. Offerte festive e stagionali

Anche senza ospitare eventi puoi sempre acquisire più clienti attraverso offerte e sconti stagionali o in base alle occasioni. Ad esempio se sei una birreria potresti fare delle offerte ad hoc durante il mese di Ottobre,il famoso mese dell’Oktoberfest di Monaco, evento riconosciuto in tutta Europa.

.

8. Partner o associazione con altri marchi

La collaborazione con altri brand e attività è un’ottima strategia per vincere la diffidenza di alcuni clienti che fidandosi dei brand partner sono più motivati a provare nuovi prodotti.

Ad esempio la collaborazione con delle cantine vinicole /o birrifici locali, con attività ricreative della zona offrendo degli sconti reciproci, le possibilità sono molte e vanno scelte sempre in coerenza con il posizionamento della tua attività.

—-
Per maggiori info

Contattaci qui :
https://marketingristoranti.com/
.
Oppure scrivici su Messenger :
m.me/MarketingRistoranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *